Rigenerazione urbana: riattiviamo l’edilizia

Puntare a una città intelligente: questo l’obiettivo del candidato Sindaco Franco Pignataro che martedì 3 maggio ha incontrato numerosi operatori del settore dell’edilizia e agenti immobiliari della città. Un traguardo che non è stato raggiunto malgrado il Piano Regolatore Generale, lasciato in eredità alla Giunta che ha governato Caltagirone negli ultimi tre anni, fosse pronto per essere reso esecutivo e che invece è rimasto nel limbo della burocrazia determinando lo stallo dell’indotto legato all’edilizia.

Partendo dalla perequazione urbanistica, strumento fondamentale per la riattivazione edilizia, è emerso come sia necessario muoversi innanzitutto dalla riqualificazione e dalla rivitalizzazione del patrimonio edilizio-architettonico del Centro Storico, dove troppi immobili rimangono disabitati, per arrivare alla manutenzione degli edifici della “Zona nuova” della città.

Da più parti è giunto l’invito ad evitare l’isolamento delle imprese che dovrebbero mettersi in rete per partecipare tutti al bene e allo sviluppo della città. La futura amministrazione dovrebbe innescare un processo di riappropriazione del tessuto urbano dotando la nostra comunità di uno strumento in grado di fornire linee di sviluppo in materia di recupero e pianificazione urbanistico-territoriale e, al contempo, agevolare e coinvolgere i cittadini nelle trasformazioni volte alla valorizzazione della città. Un progetto che diventi volano di vitalità sociale, economica e culturale così da migliorare la qualità della vita dei caltagironesi.